PARCO ACCESSIBILE DI TIRANO

Share
Tirano: ecco il parco che unisce, per giocare senza barriere!

Ammonta ad 8.840 euro il costo totale per la realizzazione del primo parco giochi inclusivo della città di Tirano chiamato “Parco del Sorriso” ed inaugurato in grande stile nel pomeriggio di lunedì 9 novembre 2015 nell’area verde San Michele nei pressi del Santuario. Un parco giochi innovativo per giocare senza barriere reso possibile in primis dalla generosità della Pro Loco che ha scelto di devolvere il ricavato de “Il Cuore di Tirano” (costituito dalle donazioni di numerose associazioni) a “Fiori Di Sparta” , coordinamento famiglie con disabili della Comunità Montana, per rendere concreta questa utile opera nel segno dell’unione rispondendo così con i fatti all’appello lanciato dalle mamme di piccoli speciali che frequentano la onlus tiranese. In realtà sul conto corrente dell’associazione “Fiori Di Sparta”, locale fiore all’occhiello nell’universo della diversabilità e da sempre in prima linea nel favorire e promuovere equa partecipazione ed accesso a beni e servizi dei ragazzi diversabili,  sono stati versati un totale di 18.586,56 euro (15.786,56 euro sul conto della Pro Loco e 2800 versati direttamente alla onlus da privati).
“Si tratta questa della più generosa raccolta fondi che Il Cuore ha avuto in questi anni – ha sottolineato anche Rosanna Fiorina della Pro Loco nel suo intervento ufficiale -. I soldi restanti verranno utilizzati per arricchire ulteriormente di giochi il Parco affinchè questo progetto continui a crescere”. Nato da una cordata virtuosa di cittadini che hanno immediatamente sposato il progetto (e dalla sinergica azione fra Valtellina Accessibile, Fiori Di Sparta, ditte, Comune di Tirano e molti volontari), il “Parco del Sorriso”, che unisce e non divide, è così accessibile a tutti i bimbi nel pieno rispetto delle loro differenti abilità vista la presenza di una giostra e di una altalena adatte a chi è in carrozzella (quindi con rampe e porte della giusta misura). “Noi siamo da sempre attenti alle esigenze dei piccoli” hanno dichiarato Adriana Pini, attuale presidente Fiori di Sparta e Luigi Trimarchi, già presidente dei Fiori, ringraziando tutti coloro che a qualsiasi titolo hanno contribuito alla creazione del parchetto ludico ideato secondo le regole dell’inclusività. “Ci prenderemo cura del Parco ed essendo ai piedi del Santuario siamo sicuri che sarà protetto – ha dichiarato Pini, sensibilizzando la cittadinanza verso politiche di prevenzione ed educazione civica, ha aggiunto -. Chiediamo però anche a tutti voi di collaborare e di non permettere che l’area venga trascurata e che questi giochi vengano rovinati”.

Numerose le famiglie presenti all’inaugurazione e molti applausi per il taglio del nastro per i due nuovi giochi. “Vedere così tanta partecipazione dimostra come Tirano sia una città inclusiva” ha detto Franco Spada, sindaco tiranese.  “Un progetto stupendo” ha aggiunto anche il tiranese Paolo Oberti che concede in comodato d’uso gratuito la sede di Fiori Di Sparta, mentre Luisa Porta, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo tiranese, presente all’inaugurazione ha sottolineato come la scuola sia sensibile alla tematica: “Anche noi come scuola supportiamo con estrema convinzione queste iniziative. Del resto il comune è molto sensibile e ci garantisce sempre validi assistenti scolastici”. Pieno supporto al “Parco del Sorriso” anche da parte dell’assessore Silvana Beccaria, anima del sociale della città, di Daniele Pola e dell’ufficio tecnico che ha approvato il progetto. Moltissimi i presenti e fra i bimbi anche i mini alunni della scuola materna statale “Il Quadrifoglio”. L’associazione “Fiori Di Sparta” ha, infine, offerto un gustoso rinfresco e per i partecipanti anche la possibilità  di compere al “mercatino inclusivo” per raccogliere altri fondi per i bimbi dell’attiva onlus.

(ARTICOLO DI GABRIELLA GARBELLINI – ALTA REZIA NEWS)